COPPA ITALIA – Oggi inizia il quarto turno, ma il torneo è falsato!

Posted on → Nov 23, 2011 @ 14:06

0


Oggi ricomincia la Coppa Italia, con le prime due partite del quarto turno (Bologna-Crotone e Chievo-Modena), ma esiste più di un dubbio sulla regolarità del torneo. La vicenda risale a domenica 7 agosto, quando era stata giocata Siracusa-Teramo (1-0, gol di Fofana), gara del primo turno a eliminazione diretta. Il Siracusa aveva schierato Vincenzo Pepe, giocatore proveniente dalla Salernitana, nato a Napoli il 4 aprile ‘ 87. Questo non sarebbe stato possibile. Secondo il regolamento, Pepe si trovava nella condizione di dover scontare una giornata di squalifica in Coppa Italia, come risultava dal comunicato n. 14 della Lega Calcio del 9 agosto 2010. In Salernitana-Alto Adige 0-2 dell’ 8 agosto 2010, entrato al 16′ della ripresa, Pepe era stato espulso al 48′ e, di conseguenza, squalificato. Uno stop che il giocatore non aveva mai scontato, visto che la Salernitana era stata subito eliminata dalla coppa. In questa edizione del torneo, il Siracusa era stato promosso al secondo turno, prima di essere messo fuori dal Livorno, ma la squadra di Novellino avrebbe dovuto affrontare come avversario il Teramo, teorico vincitore della gara per 3-0 a tavolino. Casi del genere, con risultati capovolti dal giudice sportivo, ne sono già capitati in passato, proprio con giocatori passati da una squadra all’ altra durante l’ estate. Il mancato reclamo da parte della società abruzzese rappresenta un elemento ininfluente, perché, come insegnava Alberto Barbé, storico giudice sportivo (dal ‘ 61 all’ 88) e maestro di diritto sportivo, quando viene mandato in campo un giocatore squalificato, non è necessario che l’ altra squadra faccia ricorso, per assegnarle la vittoria a tavolino, in quanto si procede d’ ufficio. Come la vicenda sia sfuggita alla segreteria della Lega, di solito così efficiente, anche nella supervisione dei referti arbitrali, come insegna la storia, resta un mistero. Il fatto in sé può sembrare ininfluente e forse lo è, ma costituisce un precedente pericoloso. La domanda è la seguente: in Coppa Italia si possono ora schierare anche i giocatori che sono stati squalificati per un solo turno? Ma l’ episodio diventa una specie di apologo sulla situazione attuale della Lega (calcio): un tempo era luogo di dibattito e laboratorio di idee (anche sbagliate), fino a indicare gli orientamenti della dottrina calcistica, nel pieno rispetto dei regolamenti. Oggi è diventata il palcoscenico della conflittualità permanente, delle risse dialettiche, di continue spaccature, dove l’ unica preoccupazione sono i ricavi da diritti tv e la modifica dell’ art. 22 bis delle Noif. Insieme alla norma sui dirigenti, che hanno violato il codice di onorabilità, presto si chiederà alla Figc di modificare anche quella sulle squalifiche.

 


Fonte: Corriere della Sera

Posted in: Coppa Italia