Stanotte, che notte…

Posted on → Nov 22, 2011 @ 11:32

0




Questa sera il Napoli al San Paolo disputerà quella che per certi versi potrebbe essere definita la partita più importante degli ultimi 21 anni di storia. Gli azzurri si giocheranno la qualificazione agli ottavi di Champions League contro il Manchester City dei sogni, quello che solo poche settimane fa si è sbarazzato dei cugini dello United rifilandogli un tennistico 6-1. Quello che sta dominando in Premier League dopo anni di dominio dei Red devils, i Citizens dei nababbi che hanno speso esattamente 60 volte quanto De Laurentiis per dare lustro ad una squadra storica ma non vincente del panorama inglese.

All’andata finì 1-1: era l’esordio, e la tensione costò molto di più ai padroni di casa. Il Napoli disputò una gara di attesa, colpì una traversa con Lavezzi nel primo tempo, centro il bersaglio con Cavani nella ripresa, costruì tante altre opportunità. Il gol del pari a firma di Kolarov direttamente da calcio di punizione non rovinò l’impresa azzurra. Stasera, però, le cose saranno ben diverse. Gli uomini di Mancini si sono scrollati di dosso tutte le ansie da ritorno in Europa, quelli di Mazzarri hanno continuato a stupire ed ora sognano di regalare la gioia più grande degli ultimi due decenni al popolo partenopeo.

Per farlo, Mazzarri si affiderà ai suoi uomini migliori, quelli che lo hanno portato a raggiungere oggi il punto più alto della sua carriera, pur costellata fino ad ora di successi, ma mai così alti e brillanti. La difesa dei pali sarà affidata a Morgan De Sanctis, ma questo no c’è neanche bisogno di dirlo. Difesa solita a tre con Campagnaro, il rientrante capitan Cannavaro e Aronica. Sulle fasce i pendolini Maggio e Dossena, al centro i polmoni di Gargano e la classe di Inler, ancora alla ricerca di se stesso in questo avvio di stagione partenopeo. In avanti il trio dei sogni: HamsikLavezziCavani, tutto d’un fiato.

Mancini schiererà invece un 4-2-3-1, con Hart tra i pali, Richards, Lescott, Kompany e Clichy sulla linea difensiva, De Jong e il gigante Yaya Tourè sulla mediana, Milner, Silva e Balotelli a supporto del Kun Aguero.

Arbitra il signor Damir Skomina, slovacco. Sarà coadiuvato dagli assistenti Arhar e Stancin, nonché daò quarto uomo Vincic. Il tempo previsto è nuvoloso, con il rischio che cada qualche goccia di pioggia. Al San Paolo sono previsti quasi un migliaio di supporters inglesi, scortati fin dal porto di Napoli nel primo pomeriggio. C’è un po’ di preoccupazione,  visti i precedenti, ma grazie anche alle misure di prevenzione adottate, non è accaduto nulla. Stasera, che notte.

Stefano Esposito

Posted in: Primo Piano