Napoli- Manchester City, altra notte da record

Posted on → Nov 21, 2011 @ 13:10

0



Nuovo record d’incasso domani sera? Forse. Dipende dai tifosi del City. Il quantitativo spedito a Manchester (2.900 tagliandi), infatti, è stato smaltito solo in parte. E tanto hanno inciso le voci poco rassicuranti sulla trasferta, sparse proprio dal club britannico.

SICUREZZA – Voci peraltro smentite dallo stesso Mancini. Nonchè dal ct della nazionale inglese, Fabio Capello, che proprio ieri ha confermato la sua presenza in tribuna d’onore. Per la verità, si è attivato anche il Comune di Napoli facendo sapere che i tifosi ospiti verranno concentrati in zona-porto dove potranno consumare pizza ed acqua minerale gratuitamente e poi trasferiti a Fuorigrotta con bus superprotetti. Niente da fare. La prevendita a Manchester non s’è impennata. Ed un’eventuale resa nel giorno della partita non potrà essere rimessa in circuito. Per cui, il pienone, al momento, non è assicurato. E la soglia dei sessantamila sarà solamente sfiorata.

RECORD – Sicuro, invece, un altro incasso da favola. Il secondo, dopo quello stabilito con il Bayern Monaco ad ottobre (e che resta il record). Duemilioni e quattrocentomila euro circa nelle casse del club. Niente male. La passione di Napoli ancora una volta ha superato ogni immaginazione. I tifosi non sapevano più a chi santo votarsi per accaparrarsi un biglietto. File interminabili ai botteghini, ore ed ore su internet dove però senza la tessera azzurro card era impossibile acquistare un tagliando, lunghe attese nelle ricevitorie autorizzate. Neanche De Laurentiis, all’atto dell’acquisto del titolo (e solo di quello) del Calcio Napoli poteva immaginare che nel giro di pochi anni la squadra acquistasse un appeal tale da suscitare interesse ad ogni latitudine.

MONDIALE – Venerdì è arrivato in città, un fan dal Giappone, mr. Kosuke. S’è messo in fila ed è riuscito a comprare un biglietto di distinti per la gara con la Lazio ed un altro per quella con il Manchester. Arriveranno anche dall’Olanda, dalla Svizzera, dalla Germania. Sono napoletani che tramite parenti hanno avuto la fortuna di entrare in possesso di un tagliando. Quelli che risiedono al Nord, invece, già in possesso della tessera del tifoso, hanno utilizzato il nuovo sistema introdotto dalla società e tramite internet si sono assicurati il biglietto. Verranno dalla Lombardia, dall’Emilia, dalla Toscana. Anche il club sta velocizzando il suo processo di crescita e la sfida di domani sera rappresenterà un bel banco di prova anche sul piano organizzativo. Piomberanno a Fuorigrotta giornalisti da tutto il mondo, tanti osservatori per vedere all’opera i gioielli di Mazzarri in una partita determinante nel risultato e così sentita sugli spalti. L’Uefa ha addirittura scomodato il capo della security per stilare una relazione sull’andamento della gara.

QUESTURA – Ma a Napoli è tutto pronto per il grande evento. La squadra da una parte; il club e le istituzioni cittadine dall’altra. In Questura è stato approntato un piano per garantire la sicurezza del team di Mancini che alloggia all’Excelsior, del seguito del presidente Khaldoon Al Mubarak che ha requisito un piano intero all’hotel Vesuvio, della tifoseria ospite attesa a Capodichino e scortata in ogni suo spostamento. Probabile che arrivi anche Fabio Cannavaro da Dubai con lo sceicco patron dell’Al Alhi, simpatizzante del Milan. Su Napoli e sul Napoli si accenderanno i riflettori di mezzo mondo e questa è l’occasione per tentare l’impresa e dimostrare che con passi ponderati si possono sfidare e battere anche giganti del calcio come i calciatori del City.

 

Fonte: Corriere dello Sport

Posted in: Champions League