Serie B: vince ancora il Pescara, pareggiano Torino e Samp

Posted on → Nov 19, 2011 @ 18:22

0


Pescara, assalto alla vetta. Dopo due giornate senza vittorie gli uomini di Zeman tornano a conquistare i tre punti con il 2-1 dell’Adriatico inflitto al Gubbio, agganciano il Sassuolo che pareggia in casa col Brescia e si avvicinano al Torino, fermato sullo 0-0 allo Scidà di Crotone e ora a quota 35 punti, tre in più degli abruzzesi. Partita subito in discesa per i biancazzurri grazie alla rete in avvio dell’esterno sinistro Balzano, poi però complicatasi terribilmente per il fallo da rigore, la conseguente espulsione di Capuano e il penalty del pari trasformato da Graffiedi per la gioia di Gigi Simoni, tecnico degli umbri. Sull’1-1 e sotto di un uomo, la squadra del boemo trova la forza di imporsi comunque grazie ad una prodezza di uno dei suoi bomber, Ciro Immobile, che nella ripresa salta il portiere avversario e quasi dalla linea di fondo inventa un tiro a giro che si insacca per la gioia di uno stadio che continua a sognare. Nove reti per il centravanti scuola Juve e aggancio al compagno di squadra Sansovini in classifica marcatori, comandata da Ciccio Tavano con undici centri, l’ultimo proprio oggi ma inutile per il suo Empoli che cade in casa 1-2 sotto i colpi del Verona di Mandorlini, sempre più lanciato verso le zone alte.

TORO PARI, SASSUOLO KO. SAMP, UN PUNTO PER IACHINI – Il Pescara ci crede perché in alto la capolista Torino sembra inceppata, con il terzo pareggio in tre partite dopo le partite con Sassuolo e Bari. Anche a Crotone i granata non riescono ad imporsi, privi anche del loro capitano e goleador Bianchi, venendo fermati sullo 0-0 dagli uomini di Menichini. Dietro il Toro pareggia anche il Sassuolo, inseguitrice della capolista, che riesce a recuperare lo svantaggio all’ultimo assalto del quarto minuto di recupero e chiude sull’1-1 la sfida con il Brescia, avanti nel primo tempo con un rigore di Jonathas. Gli emiliani continuano quindi una lunghissima striscia positiva, che li vede imbattuti addirittura da quasi due mesi: l’ultimo ko il 24 settembre, settima giornata, in casa con il Bari. Bari che con Borghese a un quarto d’ora dalla fine rovina l’esordio di Iachini sulla panchina blucerchiata, costringendo i liguri al pareggio dopo aver accarezzato per lungo tempo i tre punti grazie al gol di Volta nei primi 45′. Punto grintoso per i pugliesi, a segno nonostante l’espulsione lampo (e sacrosanta) di un neoentrato Kopunek, dopo la penalizzazione subita in settimana.

TANTI COLPI ESTERNI, SPICCA IL GROSSETO DI GIANNINI – Tanti i colpi esterni, tra i quali spicca sicuramente quello dei toscani guidati dal ‘Principe’: gli uomini di Giannini infatti capitalizzano al meglio il rigore di Sforzini e portano via il bottino pieno dalla casa del Padova, con Dal Canto frenato nella sua corsa verso l’alto. L’altra parte di Padova sorride con il Cittadella che si impone a Varese e sale in zona più che tranquilla in classifica, e sorride anche il Verona che sbanca Empoli 3-1 e si piazza in piena zona playoff. Doppio pari in Campania, con Juve Stabia e Nocerina fermate sul 2-2 rispettivamente da Modena e Vicenza. Turno che si chiude lunedì con il posticipo Albinoleffe-Reggina. 

 

Fonte: Corriere dello Sport

Posted in: News